Biografia I film FotografieVideoinstallazioni

CENTO ANNI


di Davide Ferrario

regia
Davide Ferrario

soggetto Giorgio Mastrorocco

sceneggiatura Davide Ferrario Giorgio Mastrorocco

montaggioCristina Sardo

fotografia Andrea Zambelli Andrea Zanoli

suono e mix Vito Martinelli

montaggio suono Francesco Morosini

musica Fabio Barovero Massimo Zamboni

produttore esecutivo Ladis Zanini

prodotto da Davide Ferrario Francesca Bocca

una produzione Rossofuoco con RAI Cinema

con il supporto di Friuli Venezia Giulia Film Commission Regione Emilia-Romagna Piemonte Doc Film Fund Regione Piemonte

collaborazione di Lab 80 film

con Mario Brunello Diana Hobel Fulvio Falzarano Laura Bussani Marco Paolini Gabriele Benedetti Franco Arminio Fabio Nigro

e con la collaborazione di Casa della Memoria di Brescia

durata 85 minuti

GUARDA LE FOTO DI SCENA >

GUARDA IL TRAILER >

Uscita in sala: 4 dicembre 2017
Distribuzione : Lab 80 Film
Materiali stampa www.lab80.it/pressarea

Ufficio Stampa Lab 80 Film: Sara Agostinelli
+39 329.0849615 +39 035.5781021 +39 035.342239
press@lab80.it | sara.agostinelli@gmail.com

La storia italiana e le sue Caporetto, per chiedersi a cosa servono i morti e scoprire a cosa servono i vivi. Primo capitolo: dopo cento anni, la disfatta del 1917. I vissuti, raccontati attraverso le voci recitate di profughi, orfani e prigionieri, e i luoghi, dalla Risiera di San Sabba al Vajont. Secondo capitolo: la Resistenza. La storia famigliare del chitarrista Massimo Zamboni, un nonno fascista ucciso da due partigiani, l'uno poi ucciso dall'altro. Le speranze diverse e i conflitti tra chi è rimasto. Terzo capitolo: la strage di Piazza della Loggia a Brescia: "I morti servono a capire le ragioni per cui sono morti", dice Manlio Milani, presidente dell'Associazione Familiari Vittime della Strage. Quarto capitolo: la Caporetto demografica di oggi, lo spopolamento del Sud. Con il poeta e attivista Franco Arminio attraverso le campagne di Irpinia e Basilicata.

Cent'anni fa, Caporetto. Nasce il paradigma tutto italiano della catastrofe che porta al riscatto.
Quante ne abbiamo viste, da allora, in tutti i campi: militare, civile, economico, sportivo, politico.
Come popolo, abbiamo bisogno della sconfitta: "La tragedia necessaria" titola Mario Isnenghi un suo libro di studi storici. Ecco allora quattro Caporetto della nostra storia: quella originale, il fascismo e la guerra civile che ne consegue, la strage di Piazza della Loggia a Brescia e la Caporetto contemporenea - quella demografica. Ciascuna narrata con uno stile radicalmente diverso, perché il "documentario" non può essere solo il suo contenuto, ma deve essere anche una riflessione sul cinema e sui modi della messa in scena. Dopo Piazza Garibaldi e La zuppa del demonio, l'ultima puntata della mia trilogia sulla storia italiana.
Davide Ferrario


 

 

© 2010 rossofuoco c/o fargo film | via della Rocca, 34 - 10123 Torino (TO) - Cookie Policy
Privacy Policy